22 OTTOBRE  2007  
 
 
  Varapodio/ Fazzolari sul disaccoppiamento
<<Minimo indispensabile per non compromettere l'economia locale>>

 Vincenzo Vaticano


VARAPODIO -   Il vice sindaco Orlando Fazzolari, al pari di altri esponenti politici e rappresentanti dei vari organismi di categoria, ha voluto esternare - attraverso un comunicato stampa – il proprio punto di vista in relazione alle scelte operate dalla conferenza Stato-Regioni sul nuovo sistema di erogazione degli aiuti comunitari al settore dell’agrumicoltura. << Il risultato raggiunto in sede di conferenza Stato-Regioni – esordisce Fazzolari - č il minimo indispensabile per non compromettere l’economia calabrese; la soddisfazione deriva dal fatto che si era partiti su una base di disaccoppiamento totale, quindi la fiche finanziaria veniva divisa su tutte le superfici agrumetate nazionali, con grave conseguenza per l’economia calabrese in quanto avrebbe perso circa 30.000.000 di euro e si e’ giunti ad un risultato sicuramente migliore per le sorti dell’economia calabrese>>. Sottolineamdo, poi, come dopo tante lotte si č arrivati ad un disaccoppiamento regionale con un distinguo pari al 50% per le superfici vocate all’ industria ed al mercato del fresco, Fazzolari, analizza alcuni dettagli tecnici delle scelte operate ed aggiunge che << La Calabria gioisce per il risultato ottenuto, ma nello stesso tempo si dimentica che ha lasciato sul campo circa 8,5 milioni di euro che ogni anno saranno spalmati alle altre regioni d’Italia che producono agrumi. Tuttavia - prosegue Fazzolari - se consideriamo le dichiarazioni del Ministro rilasciate a giugno nell’incontro di Lamezia Terme, alla presenza delle associazioni di categoria, dove parlava di disaccoppiamento su base nazionale, allora possiamo dire che per la Calabria si tratta di una vittoria, anche perché a distanza di quattro mesi ci viene garantito piů del doppio di quanto promesso allora>>. La conclusione del suo intervento, il vice sindaco di Varapodio la riserva per ringraziare quanti, in questi mesi, si sono battuti con determinazione, in difesa dell’agricoltura. << Primi fra tutti i sindaci della Piana, il sen. Pietro Fuda e l’on. Guglielmo Rositani che hanno svolto un ruolo incisivo e determinante a beneficio degli agrumicoltori calabresi>>.
 

 

Back Home Page

Back index page