26 OTTOBRE 2004  
 
Varapodio /La villa comunale intitolata a Giuseppe Carerj

 Vincenzo Vaticano


 

A sx Fazzolari, Rositani, Fuda, Carerj

VARAPODIO Completamente ristrutturata diversi anni fa e successivamente ampliata con ulteriori lavori, la Villa comunale - uno dei luoghi pi importanti del centro urbano soprattutto per la frescura che si pu godere in estate - stata intitolata, domenica scorsa, a Giuseppe Carerj, giurista, giornalista, economista << illustre figlio di Varapodio (1850-1905), la cui vita stata emblema di cultura e dei pi nobili ideali>>. L'importante avvenimento, voluto ed organizzato dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Orlando Fazzolari, coinciso con altre due manifestazioni tenute per inaugurare e benedire due opere pubbliche di notevole spessore ovvero la nuova fontana artistica in piazza S.Stefano e la nuova piazza Calvario. Quest'ultima - vera e propria oasi di verde all'inizio del centro abitato-, completamente ristrutturata ed abbellita, costituisce davvero un formidabile biglietto da visita per chi entra in paese. Del massimo livello, sia politico che istituzionale, i partecipanti alla "multicerimonia" che si protratta per l'intera mattinata: il prefetto Francesco D'onofrio; il presidente della Provincia Pietro Fuda con alcuni consiglieri ed assessori provinciali; il senatore Franco Crin; il tenente dei Cc di Taurianova Giovanni Russo accompagnato dai militi della locale stazione comandata dal maresciallo Michele Cavallo; agenti della P.S. del commissariato di Taurianova; i parroci don De Masi e don Ioculano; il sindaco della vicina Oppido Giuseppe Rugolo; il dirigente, alcuni docenti ed alunni dell'Istituto comprensivo. Presente, ovviamente, un nutrito gruppo di membri della famiglia Carerj. Particolarmente gradita dalla cittadinanza risultata la partecipazione del parlamentare Guglielmo Rositani (nato a Varapodio ed eletto nel collegio di Rieti), attuale coordinatore regionale della Calabria per Alleanza nazionale. Gli interventi dei convenuti hanno evidenziato il generale apprezzamento per l'iniziativa e l'operato degli amministratori comunali. L'on. Rositani, inoltre, con un significativo "amarcord" della sua giovinezza ha ricordato l'importanza di mantenere salde le proprie radici. Don Antino De Masi, storico ed autore della monografia "Varapodio ieri ed oggi ", ha tracciato il profilo biografico dell'avv. Giuseppe Carerj, ricordandolo non solo per le sue opere letterarie, giuridiche ed economiche, ma anche per le sue concrete iniziative a favore dell'intera provincia. Non a caso, infatti, ha evidenziato don De masi, Carerj stato l'ideatore della ferrovia secondaria Gioia Tauro - Cittanova, inaugurata subito dopo la sua morte. Il dr. Scipione Carerj, infine, intervenuto a nome della famiglia ha espresso gratitudine per l'importante riconoscimento riservato al prorio avo.

 

 

Back Home Page

Back index page