Speciale elezioni (18/4/2000)

Molochio, la spunta Mezzatesta

Vincenzo Vaticano

VARAPODIO. I risultati delle elezioni tenutisi domenica scorsa,a Molochio, hanno sancito il ritorno di Giuseppe Mezzatezza, 33 anni, architetto, alla guida poltico amministrativa del centro preaspromontano, dopo la gestione del Commissario prefettizio durata circa un anno, in seguito allo scioglimento del Consiglio comunale per il venir meno del numero legale dei consiglieri.E’ stato rieletto a capo della lista "Per Molochio", con il 51,5%, dopo un estenuante "testa a testa" con l’altro candidato a sindaco avv. Vitantonio Cardone alla cui lista "Arcobaleno" Ŕ andato il 48,5% dei voti. In totale le due liste hanno ottenuto rispettivamente 960 e 902 voti, secondo i dati ufficiosi forniti dai 3 presidenti di seggio, al termine dello scrutinio che si Ŕ protratto quasi fino a sera. Secondo i dati delle preferenze ottenute dai candidati, anche questi rilevati nel seggio elettorale e quindi ancora da ufficializzare, il nuovo consiglio comunale di Molochio dovrebbe avere la seguente composizione per i prossimi quattro anni: sindaco Giuseppe Mezzatesta; consiglieri di maggioranza (in ordine di preferenze ottenute) Salvatore Ambesi e Rocco Mustica (86), Rosa Accardo (83), Carmelo Garreffa (66), Francesco Malivindi (57), Rosario Franco (53), Saverio Pratic˛ (52), Mario Caruso (44), Giovanni Caruso (43), Giuseppe Gallo (40), Eugenia PetullÓ (39). Primo dei non eletti, Pasquale Iaria (31). Per la minoranza, oltre al candidato a sindaco Vitantonio Cardone, dovrebbero ricoprire la carica di consigliere Beniamino Alessio (145), Angelo Politi (81), Vincenzo Morabito (80), Carmine Malivindi (73). Primo dei non eletti, Santina Labate (56) A risultato acquisito, il neo rieletto sindaco ci ha dichiarato che questa, oltre che sua, Ŕ stata una vittoria di tutta la popolazione molochiese.

Back Home Page