(19/5/2002)

OPPIDO MAMERTINA / Interazione tra scuola e territorio


Vincenzo Vaticano

OPPIDO – Dopo essere stato per tre giorni il punto d’incontro degli operatori nel settore hardware e software, si chiude stasera, con il pieno raggiungimento degli obiettivi prefissati, “Inform.Oppido...”, il primo salone delle novitÓ informatiche promosso ed organizzato dall’Istituto scolastico comprensivo di Oppido Mamertina con il patrocinio dell’Assessorato regionale alla P.I. e dalla locale amministrazione comunale. Una iniziativa rivelatasi sicuramente gravosa sotto il piano organizzativo ma che ha riservato a tutti gli “addetti ai lavori” della scuola oppidese, primo tra tutti il dirigente scolastico Bruno Demasi, grandi soddisfazioni e consensi. Scolaresche, operatori  e  cittadini di tutta la  Piana hanno visitato i numerosi stand allocati presso il Liceo scientifico che, unitamente agli agli due segmenti (la Scuola media e l’Istituto tecnico ad indirizzo informatico), costituisce l’Istituto scolastico comprensivo di   Oppido Mamertina. Una realtÓ scolastica, Ŕ il caso di ricordare,  in continua espansione, grazie soprattutto all’Istituto informatico che, di anno in anno,  sempre di pi¨ registra iscrizioni di alunni provenienti da tutta la Piana.  “Inform.Oppido..” Ŕ stato in definitiva una sorta di laboratorio dove si Ŕ cercato di mettere in pratica ed attuare uno dei tanti principi innovativi dettati dalla nuova scuola dell’autonomia: la necessaria interazione tra scuola e territorio. Nel caso specifico, “coinvolgendo le aziende locali operanti nel settore per metterne in risalto le abilitÓ imprenditoriali, in raccordo con il mondo della scuola, per una qualificante promozione di un settore essenziale allo sviluppo del territorio”.

 

 

 

Back Home Page